venerdì 29 maggio 2009

Large Hadron Collider (LHC,Cern): si riparte in giugno con 450 GeV di energia per fascio.


(...) I fasci verranno fatti ripartire il mese prossimo (giugno 2009),inizialmente a basso regime, ossia a 450 GeV (gigaelettronvolt) per fascio. Questo per assicurarsi sull'integrità e la perfetta funzionalità di nuove parti e connessioni.
[Una parentesi: dei 53 magneti che si guastarono nel 2008, 37 sono stati sostituiti con dei nuovi magneti, e 16 sono stati riparati]
In un paio di giorni circa, le energie verranno portate a 2 TeV (teraelettronvolt) per fascio; in seguito il regime verrà portato al livello operazionale (target prefissato) di 5 TeV per fascio.
Il team di ricercatori dell'ATLAS inizierà con lo studio delle collisioni nel mese di luglio '09, e i primi dati importanti si potranno raccogliere ed analizzare soltanto ad ottobre '09. Da ottobre in avanti, il Large Hadron Collider continuerà ad essere attivo ininterrottamente per ben 11 mesi.
Ryszard Stroynowski, il coordinatore del progetto "Liquid Argon" Calorimetro, un apparato posto all'interno di ATLAS, non si aspetta comunque nessuna importante scoperta ne per la fine di quest'anno, e neppure per l'anno prossimo (2010). I risultanti più importanti e significativi, sono infatti attesi per il 2011. (...)

2 commenti:

Neversleep ha detto...

Nell'esperimento del 10 settembre i "geni" del LHC avevano dato tutto per "perfettamente funzionante nella sua totalità", e poi gli è zompata in aria una perfetta saldatura inibendo un progetto di sei miliardi di euro per un anno e oltre. Questi sono i geni a cui vogliamo far fare i fuochi d'artificio in casa nostra?
http://www.neversleep.it/index.php/a/energia/lhc-acceleratore-particelle-large-hadron

claudio sauro ha detto...

Io mi chiedo se sia possibile riprodurre le condizioni iniziali del BIG-BANG quando queste sono ipotizzabili solo a livello teorico,se sia possibile far saltar fuori un BOSONE ovvero una particella con peso atomico cento, quando tutta la scala stechiogenetica che va dall'idrogeno all'uranio è composta da neutroni e protoni che hanno peso atomico uno,
ed infine come sia possibile generare un buco nero in assenza di massa.
Ho sempre saputo che i buchi neri si generano quando ci sono masse ben superiori a quella del sole, ovvero quando la massa diventa critica ed ingoia tutto.
Sono banali domande che data la mia ignoranza in fisica mi sembrano ovvie.
Ben venga qualcuno che risponde